giovedì 18 ottobre 2012

IL TEMPO DELLE MELANZANE...sott'olio



L'estate non sembra volerci abbandonare e quindi, oltre al grande privilegio di potersi recare ancora al mare e godere dell'aria aperta, anche a tavola fanno ancora bella mostra zucchine, peperoni e altre prelibatezze dell'orto tipicamente estive.
Allora perchè non approfittare per fare scorta da formica per il prossimo inverno? Intanto che la cicala ci deride, ci organizziamo.
La nostra amica Doriana Tucci ci ha già indicato come conservare i pomodori, preservandone l'aroma e il sapore che dona loro il sole d'agosto.
Dopo i pomodori è tempo di conservare le melanzane, in questo periodo c'è un ultimo abbondante raccolto che consente anche all'industria conserviera di confezionare le classiche melanzane sott'olio. Rallegrano le tavole invernali e con la loro versatilità sono adatte a tantissime preparazioni.
Ad esempio, è tipica in Campania l'insalata di rinforzo natalizia, in cui non possono assolutamente mancare.
Come per altre preparazioni casalinghe, ogni massaia possiede la sua ricetta, questa che propongo è naturalmente quella di mia nonna, ereditata da mia mamma.
Per quattro barattoli medi occorrono 3 kg. di melanzane violetta di Napoli, 1 litro e mezzo d'aceto bianco, aglio almeno 6 spicchi grandi, origano, peperoncino, sale e olio evo in abbondanza.
La sera prima della preparazione dei barattoli, lavate ed asciugate le melanzane, sbucciatele e tagliatele a striscioline di circa 5 cm, ponetele in un grosso scolapasta, salatele e giratele acciocchè il sale si distribuisca uniformemente, ponete un piatto sulle melanzane ed una pentola piena d'acqua sul piatto che faccia pressione e permetta alle melanzane di perdere acqua.
Il giorno dopo preparate una pentola con l'aceto e portate a bollore, strizzate le melanzane e immergetele due minuti per scottarle. Essendo molte, scottatele un po' per volta.
Scolatele e lasciatele asciugare su un canovaccio pulito.
Intanto preparate i barattoli sterilizzati, a parte in una ciotola mettete l'aglio a fettine, l'origano e il peperoncino, mescolateli insieme e tenete il preparato a disposizione accanto ai vasi.
A questo punto disponete le melanzane nei vasetti schiacciandole bene e man mano che formate gli strati unite un po' di preparato di origano e un po' d'olio, arrivati all'orlo lasciate un pochino di spazio e riempite con altro olio. Chiudeteli bene e conservateli in luogo asciutto e buio.
Per una perfetta conservazione, le melanzane devono restare sempre sotto il livello dell'olio.
Per sterilizzare i barattoli potete inserirli nel forno a microonde per 10 minuti a temperatura massima, senza i coperchi. Oppure potete optare per la sterilizzazione tradizionale, che consiste invece nel porre i vasetti vuoti in una pentola alta 40 cm e riempita con acqua calda, che deve coprire per intero i vasetti ed essere portata ad ebollizione per 10 minuti.
Dopo aver rimosso i vasetti uno alla volta servendovi di una pinza sterile, disponeteli capovolti su un panno pulito e appena stirato e poi riportateli nella posizione eretta così da far evaporare i rimasugli di acqua.

Nessun commento:

Posta un commento

IL TORRONE DEI MORTI. O MURTICIELL

 Nella tradizione italiana ogni ricorrenza, sia essa religiosa che laica, ha un piatto tipico, spesso un dolce che la caratterizza. For...