lunedì 8 ottobre 2012

LA SCARPETTA...........

Alzi la mano, anzi il pane chi non ama fare la scarpetta sul fondo del piatto rendendolo lustro e pulito dopo aver consumato una pietanza che lo richiede: pasta con ragù, melanzane a funghetto, salsicce e friarielli, insomma parafrasando una nota pubblicità...."se non fai la scarpetta godi solo a metà".
Ma perchè si chiama scarpetta?
 In realtà esistono vari origini possibili: una è una sorta di metafora e paragona la scarpa che si indossa al pane che passa nel piatto. Come la scarpa striscia per terra e raccoglie ciò che trova, allo stesso modo si fa con il boccone di pane che raccoglie il sugo. 
L'altra invece si rifà alla parola “scarsetta”, ovvero povertà, che obbliga le persone ad accontentarsi di ciò  che c’è, di solito molto poco, e guardare nel piatto degli altri per godere anche dei loro miseri avanzi. Altri invece ne danno una spiegazione legata alla visualizzazione del pezzo di pane morbido che spinto con il dito per raccogliere il sugo somiglia a una scarpa con la gamba che esce fuori.
Ma il galateo cosa dice? E' educato fare la scarpetta?
L'etichetta dice che è possibile farla ma solo nelle occasioni informali e usando la forchetta al posto delle mani..

Nessun commento:

Posta un commento

IL TORRONE DEI MORTI. O MURTICIELL

 Nella tradizione italiana ogni ricorrenza, sia essa religiosa che laica, ha un piatto tipico, spesso un dolce che la caratterizza. For...