mercoledì 17 ottobre 2012

TUTTI PAZZI PER LA SPESA


“Pazzi per la spesa” racconta un fenomeno diffuso in America, il couponing ovvero la raccolta maniacale di coupon con un unico scopo: il risparmio.
In ogni episodio, si  entra nella vita quotidiana di alcune perfette risparmiatrici d’America, accomunate dal motto “minima spesa, massima resa”, ovvero l’arte del raccogliere buoni sconto, mettendo da parte cifre da capogiro. Le tecniche utilizzate dalle nostre parsimoniose protagoniste sono tra le più disparate, puntigliose e talvota anche folli: dall’ispezione della spazzatura pubblica in cerca di coupon gettati via, fino all’elaborazione di complicate formule matematiche… e tutto in nome del risparmio!
Nonostante molte critiche spietate, il fenomeno sta prendendo piede anche in Italia, così in molti forum si discute e ci si informa su come risparmiare e come raccogliere sconti. Addirittura si sta pensando di chiedere alle istituzioni di consentire il couponing anche in Italia.
Tutto ciò è significativo di un malessere diffuso che sta immiserendo la gente materialmente e culturalmente, perchè guardare certa televisione e lasciarsi condizionare dai suoi modelli è veramente preoccupante. Infatti se si guardasse con occhio attento al programma, ci si renderebbe conto che alla fine sponsorizza uno stile di vita esiziale, schernendo una fascia della popolazione con difficoltà economiche e un basso profilo culturale.
Purtroppo la televisione ha raggiunto un tale livello di scadenza che anzichè educare ai valori, propone solo disvalori.
Spesso si discute sul ruolo formativo della tv che dovrebbe integrare i modelli educativi della famiglia e della scuola, ma in pratica poi offre quasi esclusivamente messaggi ed esempi negativi, per questo talvolta la scelta migliore è evitarla.

Nessun commento:

Posta un commento

CHERRY PIE di Dale Cooper

Twin Peaks, il ritorno Il grande ritorno della creatura di David Lynch e Mark Frost è stato lanciato così, con poco indizi che hanno scombu...