mercoledì 18 dicembre 2013

I MOSTACCIOLI



- Anticamente i contadini usavano preparare il mosto, un succo d'uva cotto in paioli di rame, dal sapore particolarmente dolce e quindi adatto alla preparazione di alcuni dolci come i mostaccioli, tipici di alcune regioni centro-meridionali.

Da questa antica usanza deriva il nome dei mostaccioli napoletani che sono però diversi dagli altri.

'I mustacciuoli' così detti in dialetto, sono quasi dei biscotti, speziati e ricchi di canditi e frutta secca. Essi hanno una tipica forma romboidale e sono glassati con cioccolato fondente, anche se nella pasticceria moderna se ne trovano varianti al cioccolato bianco e con glasse colorate.

In questo periodo tradizionalmente i mostaccioli si accompagnano ai roccocò e quindi nelle pasticcerie come nella grande distribuzione sono molto diffusi vassoi confezionati con entrambi dolci.

Per prepararli in casa vi propongo la ricetta di mia nonna che ogni anno ne preparava cospicue quantità per amici e parenti.
Per circa 12 mostaccioli a forma di rombi da 12x6 cm. occorrono:
250 gr. di farina,
200 gr. di zucchero,
100 ml. liquore Strega,
100 gr. di canditi misti (arancia, cedro, zucca),
1/2 bustina di pisto (cannella, noce moscata, chiodi di garofano),
200 gr. di misto con nocciole e mandorle oppure solo le une o le altre secondo i gusti.
1 gr. di ammoniaca per dolci.
Per la glassa:
200 gr. cioccolato fondente,
qualche cucchiaino di confettura di arance o albicocche.


Mettere la farina sulla spianatoia, fare un foro al centro ed unire lo zucchero, il liquore, l'ammoniaca, il pisto. Tritare finemente canditi e nocciole e mandorle ed aggiungerle agli altri ingredienti, mescolare il tutto ed ottenere un composto morbido e liscio come la pasta frolla.

Lasciare riposare mezzora, poi stendere la pasta dello spessore di 1 cm. ricavarne con un coltello tanti rombi (io preparo una sagoma con cartaforno), adagiarli su una teglia da forno foderata di carta forno e cuocere in forno caldo 15/20 minuti circa.

Sfornare lasciare intiepidire, sciogliere il cioccolato, profumarlo con cannella, distribuire su ogni mostacciolo un velo di marmellata e poi il cioccolato fuso, lasciare indurire e sistemare nei vassoi.

Nessun commento:

Posta un commento

IL TORRONE DEI MORTI. O MURTICIELL

 Nella tradizione italiana ogni ricorrenza, sia essa religiosa che laica, ha un piatto tipico, spesso un dolce che la caratterizza. For...