mercoledì 19 dicembre 2012

PASTICCIO DI PAPPARDELLE


PASTA:
400 gr di semola rimacinata di grano duro molino chiavazza
4 uova.
RAGU':
400 gr di polpa di manzo a piccoli cubetti,
1 carota,
1 gambo di sedano,
mezza cipolla,
2 confezioni di pelati da 500 gr.
olio evo,
sale,
parmigiano grattugiato,
200 gr di fior di latte.

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia e rompetevi nel mezzo le uova.
Cominciate ad intridere la farina con le uova, buttandone man mano delle piccole quantità dai bordi della 'fontana' nell'interno del 'cratere' e impastando con la punta delle dita.
Quando la farina avrà assorbito completamente le uova, iniziate a lavorare la pasta con tutte e due le mani con una certa energia per almeno 10 minuti, fino a che sarà diventata liscia ed elasticaLasciatela riposare mezzora e poi dividetela in piccoli pezzi e con la macchina della pasta stendeteli e formate le pappardelle, disponetele su un tavolo infarinato e lasciatele asciugare. Intanto procedete con il ragù.
Preparate un trito con la carota il sedano e la cipolla, versatelo in una casseruola con un filo d'olio e fatelo appassire lentamente, unite poi la carne, fatela rosolare velocemente e aggiungete i pomodori pelati schiacciati, lasciate cuocere per circa 40/45 minuti a fuoco lento e con il coperchio, a fine cottura salate.
Successivamente lessare le pappardelle al dente, conditele con un pò di ragù, abbondante parmigiano e il fior di latte a dadini, versatele in una pirofila da forno, livellatele, guarnitele con un pò di ragù ancora e spolverizzatele con parmigiano.
Cuocetele in forno caldo a 180° per 15/20 minuti. Servite il pasticcio accompagnato da un pò di ragù.



Nessun commento:

Posta un commento

IL TORRONE DEI MORTI. O MURTICIELL

 Nella tradizione italiana ogni ricorrenza, sia essa religiosa che laica, ha un piatto tipico, spesso un dolce che la caratterizza. For...