mercoledì 30 gennaio 2013

Il Vino nell'anno 2013



Anche questo nuovo anno sarà importante per consolidare il trend positivo del mercato del vino italiano. L'export diventa sempre più importante ai fini del fatturato delle case vitivinicole nostrane, e le statistiche confermano il primato dell'enologia veneta, con una ulteriore crescita in valore nel corso del 2012. Nei primi nove mesi il valore dell'export enologico del Veneto ha toccato quota un miliardo e 26 milioni, con un aumento del 9,6 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

L'assessore all'agricoltura del Veneto, Franco Manzato, spiega come "Questi risultati non sono solo un fatto economico e di prestigio, ma anche frutto di un impegno e di un adeguamento di produzioni, strategie, innovazioni." Se il trend sarà confermato anche per l'ultimo trimestre, il valore delle esportazioni venete di vino supererà quota 1,4 miliardi di euro, corrispondente al 30% del totale italiano. Sono 103.769 le persone che lavorano nelle aziende vitivinicole.

Come mercato diventa veramente strategica la Cina, in testa alle aspettative dei produttori di prosecco e delle altre varietà di vino. Anche USA e Germania sono due mercati da seguire con particolare attenzione, senza scordare la Russia che da tempo contribuisce al successo del Made in Italy. Le varietà di vino italiane sono apprezzate in tutto il mondo, e anche il blasonato vino francese deve oramai tenere in alta considerazione la concorrenza che arriva dall'Italia.

Nessun commento:

Posta un commento

CHERRY PIE di Dale Cooper

Twin Peaks, il ritorno Il grande ritorno della creatura di David Lynch e Mark Frost è stato lanciato così, con poco indizi che hanno scombu...