venerdì 15 marzo 2013

PANE E CIOCCOLATA, storie di uomini falena e bambini più intelligenti



Spesso si sente dire che i bambini di oggi sono più intelligenti dei bambini di ieri.
Basterebbe riflettere pochi minuti sull'enorme quantità di geni del passato per comprendere l'assoluta inesattezza di tale affermazione.
Il nostro mondo vive grazie a tecnologie avanzate e sofisticate perchè evidentemente ci sono stati dei bambini molto intelligenti che crescendo hanno lavorato per tutto questo.
Come molti esperti affermano i bambini di oggi hanno senz'altro maggiori stimolazioni e sono esposti a strumenti che permettono di raggiungere risultati più celeri.
Così può accadere che un bambino di otto anni, e penso al mio nipotino Manuel, può discutere tranquillamente con un adulto del caso dell'uomo falena, conoscendone tutti i dettagli e le caratteristiche e avendo la perspicacia di poter concludere che trattasi di una grande baggianata.
Quindi la differenza sostanziale tra i bambini di ieri e di oggi è rappresentata dagli strumenti ludici e educativi che un tempo si chiamavano libri, pallone, soldatini, biglie, bambole e oggi si chiamano computer, videogiochi, televisione.
In questo mondo di innovazione educativa anche il modo di alimentarsi è cambiato e quindi la classica merenda a base di pane e marmellata o pane e cioccolata è stata soppiantata da merende e snak confezionate e veloci da consumare.
Fortunatamente però in questo campo si sta verificando un'inversione di tendenza e molte mamme stanno riscoprendo la genuinità della merenda casalinga e soprattutto la gioia di realizzarla con le proprie mani, al fine di nutrirli e coccolarli al contempo.
A tal propsito voglio ricordare che Manuel, grande esperto di computer e uomini falena è cresciuto a muffin e ciambelle, quindi se risulta un bambino "più intelligente", è sicuramente merito anche delle merende casalinghe.

PANE MORBIDO:
550 gr farina,
300 gr acqua tiepida,
50 gr olio evo,
2 cucchiaini di zucchero,
1 cucchiaino di sale,
12 gr di lievito (1/2 cubetto di lievito di birra).

Mettere a farina sulla spianatoia e fare la fontana (il buco al centro per chi me l'ha chiesto), aggiungere il lievito sbriciolato, lo zucchero e l'olio. Sul bordo esterno della farina mettere il sale.
Versare l'acqua un pò per volta e impastare fino a raccogliere tutti gli ingredienti, ottenere un impasto liscio e morbido e porlo a lievitare coperto fino al raddoppio. Successivamente prelevarlo e adagiarlo in uno stampo da plum cake fpderato con carta forno e metterlo a lievitare ancora fino al raddoppio, poi accendere il forno a 200° e quando è abbastanza caldo cuocerlo per circa 20 minuti. Lasciarlo raffreddare bene e chiuderlo in un sacchetto per alimenti.

Versione bimby:
nel boccale versare gli ingredienti secondo il seguente ordine: lievito, acqua, olio, zucchero, farina e sale. Fare impastare 2 minuti e mezzo a velocità spiga, lasciarlo lievitare nel boccale fino al raddoppio (raggiunge il tappo) poi toglierlo dal boccale, adagiarlo in uno stampo da plum cake e lasciarlo lievitare ancora fino al raddoppio, cuocerlo poi in forno caldo a 200° per circa 20 minuti.
CIOCCOLATA:
100 gr di cioccolato fondente,
50 gr di nocciole tritate finemente o farina di nocciole,
100 gr di zucchero,
100 ml di latte,
50 gr di burro.
In un pentolino mettere tutti gli ingredienti e mescolare bene, trasferire il pentolino sul fuoco e fare sciogliere lentamente il tutto, quando la crema accenna al bollore, mescolare ancora un minuto e poi toglierla dal fuoco, trasferirla in un barattolo di vetro, lasciarla intiepidire e riporla in frigo per qualche ora.
Successivamente tenerla in dispensa (tranne in estate).

Nessun commento:

Posta un commento

PACCHERI CON PATATE COZZE E PROVOLA

2 kg di cozze, 3 patate medie (circa 150 gr ciascuna) , aglio, olio evo, sale, pepe, prezzemolo, 250 gr di provola tritata o gratt...