domenica 21 aprile 2013

E' MORTA LA DEMOCRAZIA.

Bene!
Per chi non l'avesse ancora capito siamo in piena dittatura, ormai fanno tutto loro:
ci impongono Monti e cresce la povertà, ci mandano alle urne consci del fatto che molti voteranno il movimento 5 stelle, avuta l'illusione effimera di un possibile cambiamento, ci impongono molto "democraticamente" un vecchio ricoglionito che ha servito per sette anni la casta.
Beh! se questa non è dittatura cos'è....a si oligarchia, comunque vogliate chiamarla, la prenderanno in quel posto sempre le stesse persone.
Quali persone? Tutti quelli che alla terza settimana del mese cominciano la dieta, quelli che nonostante un impiego pubblico rinunciano a comprarsi un paio di pantaloni o alla macchina, perchè tentano di dare un'istruzione ai propri figli.
Da domani non cambierà nulla, i commercianti continueranno a lamentarsi della crisi ma non rinunceranno alle  uscite serali, alle doppie o triple vacanze, alla macchina alla moda per la moglie e ci negheranno sempre lo scontrino.
Il dentista continuerà a chiedere 5000 euro per raddrizzare i denti ai figli di quei poveracci fannulloni che per occupare una sedia in un impiego pubblico, hanno vinto un concorso.....che sciocchi potevano fare i politici, gli imprenditori o i commercianti, tanto lo stato dittatoriale mica li conosce?
O meglio ancora potevano fare i  finti disoccupati, quelli che usufruiscono di indennità di ogni sorta e possiedono beni infiniti.
Ma lo stato è in crisi e chiede tagli e sacrifici, ma a chi, a chi è noto allo stato:
dipendenti pubblici,
operai,
pensionati,
insomma a tutti quelli che pagano le tasse:
 ecco la situazione in Italia    

Nessun commento:

Posta un commento