domenica 13 luglio 2014

RINGRAZIAMENTI DELLA DOTTORESSA


















Con questo lavoro volge al termine un percorso di studi lungo e faticoso, pieno di ostacoli ma anche di tante soddisfazioni che mi hanno portato a raggiungere un obiettivo, un sogno, un grande traguardo.
Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare diverse persone che mi hanno accompagnato in questo “viaggio”. Innanzitutto voglio ringraziare i miei genitori Olimpia e Gennaro, una mamma e papà ma anche due persone fantastiche e straordinarie che, sebbene giovanissimi, hanno cresciuto me e mio fratello con tanto amore e nel migliore dei modi, facendoci diventare quelli che siamo oggi. Posso affermare con certezza che sono giunta a questo traguardo non solo per merito mio ma soprattutto per merito loro che mi hanno sempre supportato in tutte le scelte della mia vita e mi hanno sempre sostenuto nei momenti belli e in quelli brutti. I genitori non si scelgono ma posso dire con sicurezza che vi avrei scelti tra milioni e milioni di genitori perché per me siete i migliori al mondo. Vi voglio davvero tanto bene.
Un ringraziamento va anche ai miei due fratelli minori, Ciro e Jimmy.
Caro Ciro io e te non siamo dei gran chiacchieroni, forse tu ancora meno, ma il legame e il bene che ci lega è forte, siamo praticamente diventati grandi insieme e a modo tuo anche tu hai contribuito a sostenermi in questo percorso. Ti voglio tanto bene.
Caro Jimmy, tu sei il mio fratellino peloso, tu che ogni volta che tornavo da un esame, sia che era andato bene sia che era andato male eri sempre lì a scodinzolarmi, a sostenermi con il tuo sguardo dolce e tenero, le parole non servono quando ci sei tu. Ti voglio bene pelosetto mio.
Un ringraziamento speciale va anche a te Mario. Sei il mio ragazzo (fidanzato so che non ti piace come termine), il mio compagno, il mio amico, il mio tutto. Anche tu ci sei stato sempre in questi due anni di studio intensi e laboriosi, mi hai sempre sostenuta nonostante i chilometri che ci separano, sei la mia àncora senza la quale sei persa, grazie di tutto, il nostro futuro ci attende insieme. Ti amo.
Un'altra persona che vorrei ringraziare è Maria Luisa. Io e te ci conosciamo da 10 anni circa, abbiamo fatto un percorso di cinque anni di liceo e, nonostante poi abbiamo fatto scelte diverse sul nostro futuro, ci siamo sempre state l’una per l’altra, nel bene e nel male. Grazie di esserci sempre e di avermi sostenuta anche tu in questo lungo percorso. Sei un’amica unica e speciale. Ti voglio un gran bene.
Un ringraziamento va anche a Chiara. Compagna di venture e sventure, abbiamo iniziato questo percorso insieme e l’abbiamo concluso insieme ben due volte. Sono stati cinque anni difficili ma anche divertenti, senza di te credo che il percorso universitario non sarebbe stato lo stesso; le nostre ansie, il tuo “tartassarmi” ad ogni esame che preparavamo nello stesso periodo, le attese dai prof insieme, i corsi, il laboratorio, gli scavi e chi ne ha più ne metta. Insomma sono contenta di aver trascorso questi anni insieme sperando di non perderci di vista. Non te l’ho mai detto ma: Ti voglio bene.
Infine vorrei ringraziare anche Tiziana e Giovanni. Siete due ragazzi semplici e genuini, amici di uscite e baldorie che hanno alleggerito questo percorso. Grazie anche a voi, che questa amicizia possa continuare ancora. Vi voglio bene.
Non posso che ringraziare anche me stessa, per l’impegno, il sudore e la fatica che ho impiegato per raggiungere l’obiettivo, sperando che sia solo l’inizio di una brillante carriera. Ad Maiora.
                                                                               Immapaola Memoli

Nessun commento:

Posta un commento

CHERRY PIE di Dale Cooper

Twin Peaks, il ritorno Il grande ritorno della creatura di David Lynch e Mark Frost è stato lanciato così, con poco indizi che hanno scombu...