sabato 27 settembre 2014

COOKIES AMERICANI.


Come spesso accade le migliori ricette, sono frutto del caso.
Infatti si racconta che intorno agli anni '30 la Signora Ruth Wakefield proprietaria dell' albergo "Toll House Inn" nel Massachusetts, stava preparando i suoi soliti biscotti al cioccolato, quando si accorse di essere rimasta senza cacao, prese allora dalla dispensa una tavoletta di cioccolato Nestlé pensando che tritandolo si sarebbe fuso nell'impasto.
Invece una volta cotti i biscotti si accorse che mostravano le scaglie di cioccolato intere.
Allora li servì comunque e con grande sorpresa  piacquero così tanto ai suoi ospiti che divennero una specialità della casa. 
Quando la ricetta si diffuse, la Nestlé  pensò di stipulare un contratto con Ruth Wakefield offrendole una fornitura a vita di cioccolato in cambio della ricetta  stampata sul retro della stessa barretta e da qui la nascita delle famose  gocce che portano il nome del suo albergo.

260 g di farina
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale
170 g di burro morbido
220 g di zucchero di canna
100 g di zucchero semolato
una bustina di zucchero vanigliato
1 uovo intero
1 tuorlo d’uovo
300 g di gocce di cioccolato

In una ciotola, mischia con la frusta elettrica il burro, lo zucchero di canna e lo zucchero bianco.
Aggiungi la vaniglia, l’uovo intero e il tuorlo e mischia di nuovo.
Incorpora la farina con il sale e il bicarbonato, ed aggiungili all’impasto. Mischia di nuovo con la frusta elettrica.
Aggiungi infine le gocce di cioccolato (questa volta sarà meglio usare un cucchiaio in legno per mischiare).
Fai riposare l’impasto nel frigo per una ventina di minuti. Nel frattempo puoi far riscaldare il forno a 170°C, e preparare le teglie.
Non appena l’impasto è freddo (o almeno fresco), fai delle palline aiutandoti con due cucchiaini. Disponile sulla teglia ben distanziate in quanto cuocendo si espanderanno.

Fai cuocere per circa 15 minuti, tenendo d’occhio. Il tempo di cottura può variare a seconda del forno, della grandezza e della quantità di cookies… Quindi non allontanarti dalla cucina! Posso assicurarti che un minuto o due fanno la differenza per ottenere biscotti morbidi o secchi!

I cookies sono pronti quando sono leggermente dorati, ma devono essere ancora un po’ morbidi se li schiacci col dito. Quando i cookies sono cotti, tirali fuori dal forno e lasciali riposare per qualche minuto. Saranno troppo fragili per poterli spostare. Quando si saranno induriti, spostali su una griglia per farli raffreddare completamente.
I cookies possono essere arricchiti anche con noci, scaglie di cioccolato bianco, frutti rossi.........e tutto quello che suggerisce la fantasia.

Nessun commento:

Posta un commento