martedì 17 novembre 2015

IL GRANDE PRANZO DELLA DOMENICA ITALIANA


Women for Italy lancia il contest online
per il pranzo della domenica di Expo
Il gran prix culinario di “Women for Italy” coinvolge tutti coloro che vorranno partecipare alla creazione del grande pranzo della domenica italiana. Una giuria di grandi cuoche selezionerà le 20 migliori ricette
È dedicato all’Italia e a una cultura del cibo sostenibile, il contest sviluppato online per la creazione del menu del “Grande Pranzo della Domenica Italiana” come lascito a Expo 2015. Attraverso l’apposito form nel sitowww.womenforitaly.com, uomini e donne possono partecipare al Gran Prix culinario, inserendo una ricetta personale, e contribuitre al think tank(organismo) gastronomico con creatività, ricerca storica, passione per le tradizioni e cura per il territorio di appartenenza.



Il gran prix culinario ha lo scopo di raccontare l'Italia a tavola attraverso il grande laboratorio rappresentato dalla cucina quotidiana nelle famiglie di oggi. Coinvolge tutti coloro che vorranno partecipare alla creazione del grande pranzo della domenica italiana di 20 ideali portate - una per ogni regione - e sentirsi protagonista di expo 2015. La giuria di esperti di Women for Italy composta dal più numeroso gruppo di professioniste italiane del mondo della gastronomia che si sia mai riunito fino ad oggi in un lavoro collettivo, selezionerà le 20 migliori proposte per una cucina sana, genuina, biologica, anti-spreco con l'utilizzo di prodotti del territorio, “dimenticati” o da salvare.

Gabriella Bugari, presidente dell’associazione Lady Chef che rappresenta circa mille chef attive su tutto il territorio nazionale, Cristina Bowerman (Glass, Roma), Marzia Buzzanca (Percorsi di Gusto, L’Aquila), Aurora Mazzucchelli (Marconi, Sasso Marconi), Stefania Moroni (Il Luogo di Aimo e Nadia, Milano), Valeria Piccini (Da Caino, Montemerano), Marianna Vitale (Sud, Quarto). La giuria è coordinata da Roberta Schira, giornalista e scrittrice esperta di gastronomia, selezioneranno le 20 migliori proposte, una per ogni regione italiana, finalizzate a comporre un ricettario goloso che promuova la sostenibilità alimentare a partire da semplici buone pratiche quotidiane nella trasformazione del cibo tra le mura domestiche, Ii vincitori saranno chef per un giorno a Milano premiati dalle “stelle” della gastronomia italiana di Women for Italy.
Women for Italy
Women for Italy. Nutrire il Futuro è un progetto culturale indipendente dentro e fuori l’Expo che parte dai temi cardine dell’Esposizione Universale con la volontà di contribuire a formare una coscienza alimentare responsabile su questioni come l’agricoltura sostenibile, il diritto al cibo, lo spreco alimentare, la sicurezza dei prodotti il riciclo e la tutela dell'ambiente. Responsabile del 70% delle scelte di consumo, la Donna é l'elemento culturale al centro del progetto aperto a diversi ambiti: alimentare, agricoltura, formazione, salute, informazione e economia. Nella sua molteplicità di ruoli, la Donna può infatti influenzare positivamente i comportamenti sociali e farsi guida del cambiamento per dare vita a nuovi stili di vita e a nuove forme di economia sostenibili per il futuro del Pianeta.
A questo contest ho partecipato con una mia ricetta "il sartù" che è stata selezionata come una tra le migliori 20 scelte.
il grande pranzo della domenica
LA MIA RICETTA è IL SARTU'.

domenica 8 novembre 2015

TORTA MANDORLE E LIMONE

2 uova,
150 gr di zucchero,
170 gr di yogurt cremoso bianco, (alternativa yogurt greco al limone)
1 bicchiere (quello classico di carta) di olio di girasole 140 GR.
1 fialetta aroma limone,
200 gr di mandorle tritate con un cucchiaio di zucchero,(alternativa farina di mandorle)
2 cucchiai di farina  50 gr.
1 cucchiaino di lievito per dolci.
Zucchero al velo per spolverizzare.

Lavorare bene lo zucchero con le uova fino a renderle spumose, unire poi lo yogurt, l'olio e l'aroma e mescolare ancora, aggiungere dopo la farina con il lievito setacciato e per ultima la farina di mandorle.
Riempire una teglia di 24 cm foderata con carta forno e cuocere a 180° per circa 45 minuti, lasciarla raffreddare bene e spolverizzare con zucchero al velo.

POLPETTE DI ZUCCA AL SESAMO

1 kg di ZUCCA,
1 uovo,
100 GR di parmigiano,
Sale,
Pepe,
Pangrattato 5/6 cucchiai,
Sesamo per impanate.
Lavare la ZUCCA, asciugata, privarla della buccia e tagliarla a fette spesse.
Adagiare le fette su una teglia rivestita con cartaforno e cuocere in forno già caldo a 250° per circa 20 minuti, verificare la cottura con una forchetta.
Mettere la ZUCCA cotta in una terrina e schiacciarla con una forchetta fino a ridurla in purea, unire l'uovo, il sale, il pepe, il parmigiano ed il pangrattato un pò per volta fino ad ottenere un impasto modellabile. Formare le polpette e rotolare nei semi di sesamo, poi friggerle o cuocerle in forno su cartaforno con un filo d'olio per circa 15 minuti.

giovedì 5 novembre 2015

TORTA ANIMALIER

150 gr zucchero,
2 uova,
1 yogurt ai cereali,
lo stesso vasetto di olio di girasole,
1 fialetta di aroma arancia,
300 GR di farina,
mezza bustina di lievito per dolci.
Per la metà scura 1 cucchiaio colmo di cacao e una tazzina d'acqua.
In una terrina montare le uova con lo zucchero, aggiungere lo yogurt, l'olio e l'aroma, mescolare bene e unire la farina con il lievito setacciato.
Dopo in una terrina mescolare il cacao con l' acqua e formare una cremina, unire a questa cremina metà impasto e amalgamarlo bene.
Infine foderare con cartaforno una tortiera e versare i due impasti,partendo dal centro della teglia mettere un cucchiaio di impasto bianco, su di esso aggiungere un cucchiaio di impasto al cacao e proseguire alternando il bianco ed il nero fino a finire i due impasti. Cuocere in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.


PACCHERI CON PATATE COZZE E PROVOLA

2 kg di cozze, 3 patate medie (circa 150 gr ciascuna) , aglio, olio evo, sale, pepe, prezzemolo, 250 gr di provola tritata o gratt...