domenica 30 settembre 2012

SPAGHETTI CON LA PARMIGIANA DI ZUCCHINI



In questi giorni sto realizzando alcuni piatti tratti da un bel libro, che ho ricevuto in regalo per il mio compleanno, pubblicato da Isabella Quarantotti De Filippo, seconda moglie del grande drammaturgo Eduardo De Filippo.
La scrittrice ha realizzato questo poemetto gastronomico raccogliendo una serie di scritti lasciati da Eduardo stesso.
Un libro che oltre ad essere un ricettario è un diario di ricordi e poesie che, mostrano un Eduardo diverso da come appare, ossia solare, creativo e allegro, interessato alla cucina quasi quanto al teatro ed in cui la sua maestra è nonna Concetta, uno dei grandi amori della sua vita.
In fondo lui ha compreso il valore sociale dei piatti e spesso nelle sue commedie diventano elementi indispensabili per esprimere sentimenti, passioni e virtù.
Uno tra tutti il ragù, protagonista indiscusso della commedia "sabato domenica e lunedì".
Sostanzialmente lui amava la cucina povera, semplice fatta soprattutto di intuizioni brillanti per creare piatti gustosi e ricchi pur restando ligi all'idea del "non buttare niente"
Un piatto che rispecchia questa filosofia, sono gli spaghetti con la parmigiana di zucchini nella cui descrizione Eduardo esordisce con queste parole:<<se vi avanza un pò di parmigiana di zucchini, usatela per condire un bel piatto di spaghetti>>, piatto che lui consolida nel 1977 quando incontra costantemente Nino Rota che compone la musica per Napoli milionaria,sembra che il maestro fosse ghiotto di parmigiana di zucchini ed Eduardo gliela preparava tutti i giorni e con essa condivano anche gli spaghetti.
La ricetta che propongo è una mia interpretazione.
Per quattro persone occorrono:
400 gr di spaghetti di martino,
4 zucchine medie,
20 pomodorini del piennolo,
300 gr di fior di latte di Agerola,
aglio,
parmigiano grattugiato,
sale,
pepe
olio evo anche per friggere.

Lavare e spuntare le zucchine, tagliarle a rondelle e friggerle in olio evo, a fine cottura mettere un filo d'olio in un'altra capiente padella con uno spicchio d'aglio, lasciarlo intiepidire ed unire i pomodori tagliati a metà, aggiungere le zucchine,salare e amalgamare pochi minuti.
Intanto tritare il fior di latte, lessare gli spaghetti e scolarli due minuti prima di completare la cottura, unirli alla padella delle zucchine, aggiungere metà fior di latte, il pepe un pò di parmigiano e mantecare.
Servire con un pò di fior di latte in superficie e ancora un pò di parmigiano.



Nessun commento:

Posta un commento

IL TORRONE DEI MORTI. O MURTICIELL

 Nella tradizione italiana ogni ricorrenza, sia essa religiosa che laica, ha un piatto tipico, spesso un dolce che la caratterizza. For...