giovedì 29 agosto 2013

I FALAFEL






Vi siete mai chiesti qual'è il meccanismo per cui ci si interessa alle tradizioni culinarie altrui e magari si vuole pure provare a casa propria a ricostruire quella tal ricetta che sappiamo essere radicata in una tradizione ed in un territorio che non ci appartengono?
Io penso che sia il desiderio di accrescere i propri orizzonti culturali, perché la cucina è cultura del territorio e perché non c'è nulla che parli di un popolo quanto la sua tavola.
Qualcuno sosterrà che è la cultura della banalizzazione, che è la globalizzazione che galoppa e che ci ha ormai totalmente abbacinati. Per me, invece è un viaggio stimolante, un'occasione ghiotta (anche letteralmente parlando) per raccontare agli altri di terre lontane, che mai forse potremo vedere. La si prenda come si vuole, ma quale altro modo altrettanto tangibile escogitereste voi per viaggiare senza muovervi di casa?
Insomma la cucina come metafora del viaggiare.

BUON VIAGGIO

Oggi voglio parlarvi dei Falafel, recentemente mangiati dai miei figli a Parigi e a Londra.
I felafel sono un piatto tipico della tradizione Araba, costituito da polpette fritte a base di fave o ceci tritati con cipolla, aglio, coriandolo, cumino e prezzemolo.
Generalmente vengono servite nel pane pita con una salsa allo yogurt e verdure.
PER CIRCA 10 POLPETTE:

200 gr di ceci secchi
1 spicchio di aglio
1/2 cipolla
1 cucchiaino di semi di cumino
1 cucchiano di coriandolo
1/2 fascetto di prezzemolo
sale,pepe, olio

Mettete i ceci secchi in una ciotola con l’acqua e lasciateli in ammollo per 12 ore.
Scolate bene i ceci, disponeteli in una ciotola insieme alla cipolla tritata, il prezzemolo, l’aglio, i semi di cumino, il coriandolo, sale e pepe e tritateli in un mixer (io bimby) fino ad ottenere un composto omogeneo.
Con l’impasto ottenuto formate delle polpette e adagiatele su un piatto.
Mettete i felafel in frigo per 1 ora.
Successivamente scaldate l’olio in una padella e friggete i felafel fino a che saranno di un bel colore bruno.
Scolateli e serviteli su un letto di insalata verde oppure con il pane pita e salsa allo yogurt.

PACCHERI CON PATATE COZZE E PROVOLA

2 kg di cozze, 3 patate medie (circa 150 gr ciascuna) , aglio, olio evo, sale, pepe, prezzemolo, 250 gr di provola tritata o gratt...