domenica 29 luglio 2012

LA COPPIA MODELLO

http://www.beppegrillo.it/2012/07/la_coppia_modello.html

"Al Centro Commerciale... giovani maschi italici. Sbarcano dal loro Suv (adesso lo chiamano Cross over) o bianco, o nero. Mamma, papà e piccoletto. Aspettano 15 minuti in auto (accesa) vicino all'entrata del Centro, sia mai che devono camminare 10 metri con carrello, anche se fanno "jogging", palestra e "bird watching con i villici". Lui veste bermuda che arrivano a metà tibia, camicia fuori per nascondere l'incipiente pancetta (a 30 anni, chissà a 50), stempiato di già, ma si rasa tutto, per confondere le acque. Lei con fuseau aderentissimi che si conficcano in tutti gli orifizi (pardon!) e pieghe cutanee. Dopo la unica gravidanza, il di lei lato B. ha conosciuto un inesorabile declino e, nonostante palestra, massaggi e lampade, il risultato è che l'individua si accorcia sempre di più e si allarga sempre di più (gli ormoni). Tutti e due hanno due curiosi tatuaggi alle spalle e stinchi, non si capisce, sembrano deiezioni feline. A casa lui vive per la moto, lei per l'estetista. Genitori estremamente educativi, hanno già comprato la moto giocattolo, L'hanno in garage, il piccolo ha solo tre anni... poi arriverà la moto cross... deve diventare l'uomo che non deve chiedere mai... Con simili genitori a scuola sarà un semideficiente, ma la colpa sarà dell'insegnante. Lui legge solo la Rosea Gazzetta e sa tutto di Ibra. Lei conosce ogni angolo di Belen. Della crisi non parlano mai, sono fortunati, lui lavora in un supermercato, lei fa l'impiegata". made in italy

sabato 21 luglio 2012

CAPRESE CON DECORAZIONI IN PASTA DI ZUCCHERO







Da tempo ormai dilaga la moda di realizzare dolci con decorazioni in pasta di zucchero, una moda che ci arriva dall'America, dove le torte sono particolarmente ricche di decori tanto da sembrare vere e proprie sculture. Intorno a questa attività ormai fiorente, sono nate nuove figure professionali che svolgono corsi per tutti, dove insegnano tecniche e trucchi per realizzare queste torte. Naturalmente è difficile non restare attratti da questi piccoli capolavori per cui la tentazione è forte e per chi non può partecipare ai corsi per i costi talvolta anche elevati, ci sono decine e decine di tutorial in rete che danno il loro valido aiuto. Personalmente non amo la pasta di zucchero  e i dolci con essa realizzati, ma l'idea di creare insita nel mio DNA, mi ha indotto a provare, così cogliendo l'occasione dell'onomastico di Maddalena, ho voluto sperimentare la pasta con i marshmallow, naturalmente facendo uso dei  miei attrezzi più pregiati, le mie mani e niente altro. Gli attrezzi per il cake-designer sono costosi e molteplici e sinceramente se non si fa il pasticciere di mestiere, meglio esercitarsi con la propria ingegnosità e poi eventualmente pensare ad attrezzarsi.
Dunque per la pasta ho trovato la ricetta in rete, bisogna comprare i marshmallow, quelle caramelle morbide che in genere si trovano bicolori biancorosa, l'ideale sarebbero tutte bianche. Ad esse si aggiunge poi lo zucchero al velo e un pò d'acqua e poi il colorante che serve.
Io ho usato solo le caramelle per cui ho ottenuto una pasta rosa che per la prima volta va bene.

330 gr di zucchero al velo,
150 gr di marshmallow,
3 cucchiai d'acqua.

Mettere i marshmallow in una terrina con l'acqua e scioglierli nel microonde oppure sul fuoco, ottenere una crema, toglierla dal fuoco e mescolarla con lo zucchero al velo un  pò alla volta, appena tiepida adagiarla su un piano spolverato con zucchero al velo e lavorarla fino ad assorbire tutto lo zucchero ed ottenere un impasto morbido e malleabile. Lasciarlo riposare 24 ore in dispensa e poi utilizzarlo.
Va lavorato sempre con lo zucchero al velo e con un pennellino intinto nell'acqua si incollano le varie parti dei soggetti che realizzate. A questo punto azionate la fantasia.
Io ho realizzato una tovaglietta con relativo servizio da the, mi sono ispirata al viaggio a Londra che i ragazzi hanno effettuato lo scorso anno e che credo abbia lasciato in loro un bel ricordo. 

giovedì 12 luglio 2012

PASTICCIO DI PANE AL POMODORO





6 panini raffermi o pane comune, (circa 500 gr)
un bicchiere di latte,
1 uovo,
sale,
pepe,
parmigiano,
150/200 gr di emmental o altro formaggio,
80 gr di pancetta a dadini,
salsa di pomodoro.

Tagliare i panini a piccoli pezzi e tritarli nel robot, unirvi poi il latte e amalgamare fino ad ottenere un impasto morbido, aggiungere l'uovo, il parmigiano a piacere, l'emmental e la pancetta a dadini, ottenere un composto malleabile e adagiarlo ben disteso in una teglia unta di circa 30 cm per far si che venga sottile. Cuocere in forno caldo a 200° per circa mezzora, poi tagliarla a fette e servirla su un letto di salsa di pomodoro con parmigiano e basilico.

LENNOX

    Dannati irlandesi del nord anzi britannici, gli auguro una sorte peggiore soprattutto alla famiglia che lo possedeva e probabilmente non lo amava affatto, io mi sarei fatta ammazzare pur di difendere il mio cane, sempre che lo considerassi membro della mia famiglia. Vergognatevi, vergognatevi,se dovessimo eliminare tutte le razze pericolose, tra gli umani bisognerebbe fare degli stermini, i pedofili non vi sembrano più pericolosi di Lennox? gli assassini, gli stupratori e ne avrei ancora per molto, ma quelli sono "umani" hanno diritto di difendersi, hanno gli avvocati, le perizie psichiatriche, Lennox non ha avuto nessuno, perchè era un cane.    

http://www.repubblica.it/esteri/2012/07/11/news/lennox_cane_soppresso-38899847/?ref=HREC1-10

martedì 10 luglio 2012

Minestrone: non solo al cucchiaio

 Il minestrone è un piatto particolarmente ricco di vitamine, sali minerali, acqua, fibre e carboidrati nobili, ma molto povero in grassi, pertanto rappresenta un'ottima pietanza particolarmente salutare. 

Però, nonostante tutte queste virtù, il minestrone viene associato sempre ai regimi alimentari per chi deve seguire una dieta dimagrante, così si è aggiudicato l'etichetta di piatto triste per antonomasia.

Invece se preparato con un po' di fantasia può diventare un alimento gustoso e ben accetto soprattutto dai ragazzi che, come sappiamo, sono naturalmente ostili alle verdure.

Per la ricetta di oggi vorrei proporre un contorno semplice e saporito.

MINESTRONE SALTATO ALL'AGLIO

per chi non può reperire il minestrone fresco, va benissimo quello surgelato.

Lessate in acqua e sale il minestrone lasciandolo un po' al dente e scolatelo. 
Poi in una padella antiaderente fate imbiondire uno spicchio d'aglio, versate le verdure e lasciatele saltare qualche minuto, correggete di sale, spolverizzate con pepe e servite caldo o freddo secondo i gusti.

mercoledì 4 luglio 2012

PER TE GENNARO



Dopo Scipione ( senza dubbio, il più grande generale di tutti i tempi: astuto nella preparazione degli scontri, coraggioso negli stessi, geniale nel saper gestire gli imprevisti nel cuore del conflitto, magnanimo nella vittoria.), è arrivato Caronte (uomo burbero, un vecchio sempre arrabbiato, con i capelli bianchi e gli occhi rossi e poco conciliante verso le anime di chi non pagava alcun obolo per il suo servizio), arriverà Minosse (re giusto e saggio di Creta, ma estremamente tirannico e crudele nei miti attici). Insomma nomi epici per informare la popolazione che un caldo irriverente invaderà la nostra estate, minando seriamente salute fisica e mentale.

IL TORRONE DEI MORTI. O MURTICIELL

 Nella tradizione italiana ogni ricorrenza, sia essa religiosa che laica, ha un piatto tipico, spesso un dolce che la caratterizza. For...